lunedì 1 agosto 2016

Monty Pulse & Monty Fusion Folding Bikes - First Impressions

Qualche mese fa abbiamo partecipato alla "Festa de la Bicicleta 2016", un evento dedicato al ciclismo urbano organizzato dal comune di Barcellona:
Ulteriori info su: ajuntament.barcelona.cat

Tra  i vari stand situati alla fine del percorso nella Plaza de las Glorias Catalanas ho trovato quello della marca barcellonese Monty ed ho avuto l'opportunità di provare velocemente i nuovi modelli di bici pieghevoli dei quali avevo parlato qualche tempo fa qui: Monty Folding Bikes 2016
In particolare ho trovato molto interessanti i modelli di gamma "medio/alta". 
Non mi dilungherò sulle schede tecniche, componenti etc. (che adesso sono presenti sul sito ufficiale della Monty) ma sulle prime impressioni che ho avuto provando queste bici: 

Monty Fusion

Monty Pulse

Le bici sembrano robuste, il piantone manubrio pieghevole monta una cerniera "classica" decente. Il peso, la componentistica ed i materiali sono nella media ed in particolare mi è piaciuto molto il sistema di chiusura del telaio: si tratta di un classico telaio con cerniera centrale, però il sistema di chiusura a differenza degli altri in stile Dahon, Tern etc. blocca praticamente tre lati su quattro (il lato sinistro con  la cerniera, lato superiore e quello destro con la levetta che blocca i due semitelai) inoltre il sistema di sicurezza della chiusura è a vite, quindi a mio parere abbastanza affidabile.

 Qualche foto dei dettagli partendo dal modello Monty Fusion nella stupenda colorazione con effetto "Radiant" che cambia tonalità in base all'esposizione alla luce:
CLICCA PER INGRANDIRE
Si tratta del modello di gamma media, con portapacchi, kit luci, parafanghi, telaio e forcella in alluminio e trasmissione a 7 velocità. Secondo me per rapporto qualità/prezzo si tratta di una buona bici e potrebbe essere un'alternativa rispetto ad altre marche.

Concludiamo con il modello più "sportivo", la Monty Pulse, con la sua forcella in alluminio più stretta rispetto agli altri due modelli e con cerchi da 20 raggi piatti:
CLICCA PER INGRANDIRE
La parte posteriore del telaio (semitelaio posteriore) ricorda il classico sistema a coda di rondine "DoubleTruss" di Tern/Dahon e altri fabbricanti. 
CLICCA PER INGRANDIRE
Per tutti i modelli mancava un sistema per favorire il trasporto passivo una volta piegata la bici, cioè non ci sono magneti, ganci o quant'altro possa bloccare le due ruote. L'altezza del manubrio è regolabile ma non si abbassa del tutto (non scende fino al fondo, quindi non è possibile ottenere una posizione ulteriormente aerodinamica). Chiaramente si tratta di bici da utilizzare maggiormente in città quindi è prevalso l'aspetto comodità rispetto alla posizione del manubrio. 
La Pulse è molto maneggevole e leggera (circa 11.5kg), trasmissione a 9 velocità con un buon sviluppo metrico etc.
Nell'ultimo post avevo accennato del dettaglio riguardante il peso massimo consentito dalla marca, che era di 85kg (praticamente il mio peso attuale).
Effettivamente questo dato compare anche nel manuale d'uso presente sul sito uffciale:

ADVERTENCIA DE SEGURIDAD
-NO EXCEDA EN EL PESO TOTAL ADMISIBLE DE LA BICICLETA: 85KG


Il prezzo da catalogo è molto competitivo:
per la Monty Fusion è di 479€ mentre per la Monty Pulse raggiunge 699€, ma già si trovano offerte locali che abbassano il prezzo del 10/15%.
Per quanto riguarda il modello Monty Source, la entry level con forcella  Hi-Ten e trasmissione a 6 velocità (che non abbiamo provato), invece il prezzo di listino è di 329€.

Ulteriori informazioni e schede tecniche dettagliate su www.monty.es

domenica 31 luglio 2016

Tern Bicycles Mini Velo Series - Latest News 2017

Nell'ultimo post sulle novità provenienti dal Taipei Cycle Show 2016 parlammo della nuova serie di bici urbane 650C Roji Bikes della Tern (leggi QUI). 
Per ampliare il catalogo di bici convenzionali/non pieghevoli destinato forse soltanto al mercato giapponese, la marca ha appena lanciato i suoi nuovi modelli MiniVelo che saranno disponibili da fine agosto.

Tern Surge:
Alcuni dettagli del telaio Aero in alluminio:
 Saranno disponibili in varie colorazioni, dalle ultime info si parla di cerchi da 451mm, trasmissione 2x8Speed e cambio posteriore Shimano Claris.
 Inoltre sembra ci sia anche un'edizione limitata Kitt Design con cerchi in fibra di carbonio a tre razze Aerospoke da 451mm e trasmissione 2x11Speed Shimano 105.

 Tern Crest:
 Telaio tradizionale, manubrio flat e trasmissione 1x8Speed con cambio posteriore Shimano Claris.
Per entrambi i modelli saranno disponibili due taglie, la S (150 ~ 165cm)e la M (165 ~ 180cm).

Caratteristiche tecniche dettagliate su:
Tern Roji Bikes Product Line 2017

Prezzi indicativi per il mercato giapponese:
Tern Surge LE 198000¥ - circa 1750€
Tern Surge 90000¥ - circa 800€ senza tasse
Tern Crest 51000¥ - circa 450€ senza tasse

Restiamo in attesa di ulteriori aggiornamenti, magari ne sapremo qualcosa se verranno presentate all'Eurobike 2016 sperando che vengano distribuite in Europa.

Fonte foto ed ulteriori informazioni:

Per approfondire visita la sezione dedicata alle mini velo:
Mini Velo Small Wheel Bicycles

Per concludere lascio spazio ad un'altra novità,
 la Tern Elektron:
Questa nuova e-bike pieghevole con motore centrale Bosch verrà distribuita in europa dalla primavera del 2017.
 Sembra una derivazione della Verge modificata per alloggiare motore e batteria e rinforzata nel semitelaio posteriore sul giunto OCL Joint.

Fonte foto ed altre informazioni:

venerdì 1 luglio 2016

SKS Quick Release Bottle Cage Mount Adapter + Elite New Deboyo Stainless Steel Bottle

Attualmente in casa abbiamo tre bici pieghevoli ed una minivelo, ma purtroppo nessuna delle quattro è fornita della predisposizione per il montaggio del portaborraccia sul telaio.
Da tempo stavo cercando qualcosa di semplice, robusto ed economico per porre rimedio al problema.
In questo post vorrei parlarvi dell'adattatore portaborraccia a sgancio rapido della SKS e della borraccia Elite New Deboyo che sto usando da circa quattro mesi sulle mie bici per andare a lavoro, in giro per la città, ma anche per le varie escursioni e gite fuori porta: 
Abbinato all'adattatore ho montato un portaborraccia SKS Topcage, il peso del set è di circa 126g ed il prezzo è davvero irrisorio (una decina di euro in totale).
L'adattatore a sgancio rapido può essere montato sul telaio di una bici tradizionale, sul reggisella o sul piantone manubrio senza utilizzare nessun tipo di attrezzo, basta regolare il cinturino a seconda del diametro.
 Il funzionamento è semplicissimo, basta regolare e serrare la cinghietta con l'adeguata pressione.
 Infatti sul lato interno della cinghietta troviamo una zigrinatura di gomma che assieme alla base d'appoggio garantiscono il grip necessario per fissare correttamente l'adattatore.
 Se stretto a sufficienza non ho mai notato movimenti, comunque sia per percorsi impegnativi tipo MTB consiglio di bloccare la chiusura con una fascetta di velcro.
Inoltre con il pulsantino grigio (dove si trova il logo SKS) è possibile regolare l'inclinazione del portaborraccia su tre posizioni.
Adesso parliamo della borraccia termica in acciaio inox AISI 304 New Deboyo della Elite.
Qualche caratteristica tecnica dichiarata dalla marca:
 Si tratta di un contenitore termico con coibentazione sottovuoto Vacuum, mantiene le bevande calde e fredde per circa 12 ore. Massima igienicità e completa assenza di variazioni delle caratteristiche organolettiche del liquido contenuto -  BPA Free - Perfettamente compatibile con i portaborracce in commercio - Ideale anche per utilizzo outdoor, con tappo Outdoor incluso - Diametro standard (Ø 74 mm) - Capacità: 500 ml.
Effettivamente quando la porto in ufficio con il tappo Outdoor le bevande mantengono abbastanza bene la temperatura durante 8h. In primavera/estate per le uscite in bici, dopo 4 o 5 ore le bevande restano ancora abbastanza fresche.
La borraccia è davvero ben fatta, si tratta di un vero e proprio thermos, il tappo con beccuccio da ciclismo non isola per 12h e non è proprio comodissimo ma comunque sia non perde liquidi, utilissimo anche il secondo tappo da trekking.
Il peso della borraccia con tappo da ciclismo è di circa 300g, 20g in più con il tappo Outdoor.
Il set anche sulla Brompton, fissandolo comodamente al reggisella oppure sul piantone manubrio ha dato un ottimo risultato:
Per ulteriori informazioni cliccate sui link delle case produttrici:
SKSBottleCageAdapter

martedì 7 giugno 2016

Gita Fuori Porta in Brompton: Da Barcellona al Parco Rurale di Gallecs

In questo post vorrei parlarvi di una passeggiata infrasettimanale in Brompton effettuata con l'amico David @Fontaine qualche mese fa.
Da Barcellona in treno dopo poco più di quindici minuti raggiungiamo Mollet del Valles per poi proseguire verso l'area rurale Gallecs distante dalla stazione circa 5km. 
Un posto incantevole, un polmone verde o meglio una piccola oasi distante appena 25km da Barcellona. Uno spazio agricolo adiacente ad una piccola zona paludosa, costituito da vari itinerari fruibili da pedoni e ciclisti. Sostanzialmente l'aerea non è molto grande; per questo si riesce a visitarne  tranquillamente i punti più interessanti in una mattinata pedalando circa una quarantina di chilometri. Inoltre a mio parere è accessibile con qualsiasi tipo di bici, salvo qualche breve salita ripida e piccoli tratti dove il terreno è impraticabile per le due ruote. 
 La mappa completa del parco con i vari percorsi:

A continuazione le foto dell'escursione:
Foto David @Fontaine
Foto David @Fontaine
Foto David @Fontaine
Foto David @Fontaine
 Ulteriori informazioni sul sito:

domenica 5 giugno 2016

Dahon Classic III Updates

Sono passati più di due anni da quando ho salvato dall'abbandono la piccola Dahon Classic III (per approfondire leggi il post della presentazione QUI ).
Salvata sì da una fine ingloriosa ma comunque non utilizzata come meriterebbe.
Da tempo stavo pensando di "migliorarla", aggiornando alcune componenti senza però stravolgerne l'estetica (come già accennato in passato), per poterla utilizzare un po' più spesso.

Qualche giorno fa ho trovato il tempo per montare tutto ciò che via via avevo messo da parte; in fine sono lieto di annunciarvi che Chatarrita è tornata!!
 Adesso veniamo al dunque:
 La Dahon Classic di serie monta dei copertoni da 47-305 16"x1.75", all'epoca avevo sostituito gli originali con degli entry level della stessa misura, ma visto il peso importante della bici (quasi 15kg), ho deciso di acquistarne dei nuovi da  40-305 16"x1.50" quindi con larghezza inferiore per renderla per lo meno un po' più "scorrevole".
 La scelta è ricaduta sui copertoni della Strida con fianco bianco e banda laterale riflettente.
 Il manubrio originale d'acciaio era parecchio rovinato/ossidato, l'ho sotituito con un BLB Rainbow in alluminio, pesa la metà ed ha quasi le stesse dimensioni (non disturba in fase di piegamento del piantone manubrio etc.).
 Le leve dei freni sono state sostituite con delle Tektro FL750, ottime al tatto e veramente ben fatte. Per quanto riguarda il comando del cambio  IGH ho montato la classica levetta Sturmey Archer SLS30.
Per completare "la plancia di comando" le manopole di serie della Brompton ed un campanello in stile Crane mini dorato da 45mm di diametro.
 Per concludere, sellino in cuoio nero Gyes GS17 e freni caliper dual-pivot Saccon in alluminio.
(clicca sulla foro per ingrandirla)
Qualche foto scattata assieme alla Brompton a spasso per Barcellona:
Alla prossima!!